Dal Madagascar al Liceo Azuni

Alcune settimane fa, nell’auditorium del Liceo Musicale e Coreutico Azuni in via de Carolis, si è tenuto un concerto-spettacolo organizzato dalla professoressa Jana Bitti, docente di flauto traverso, in collaborazione con il Rotary Sassari Silki, per sostenere l’associazione no profit I bambini di Manina del Madagascar fondata nel 2004 dalla professoressa Manina Consiglio, ex docente di Lettere, che era presente all’evento.

La serata, condotta dal professor Calogero Sportato, docente di chitarra, ha visto alternarsi sul palco gli studenti di alcune classi del corso musicale e coreutico in una serie di esibizioni singole e di gruppo di musica e danza, con esecuzioni vocali e strumentali e balli sui temi di Aladin, La vita è bella, New York e altri di grande successo. Prima dello spettacolo sono stati proiettati alcuni filmati sull’attività dell’associazione di Manina e la stessa ex docente ha raccontato del suo arrivo in Madagascar negli anni Novanta con il solo intento di godersi il mare in uno degli angoli più suggestivi del mondo. Resasi poi conto delle condizioni di vita della popolazione locale, ha deciso di dare il proprio aiuto negli ambiti dell’istruzione, della sanità e dell’assistenza sociale.

È stato così che, in soli quindici anni, partendo dalla piccola isola di Nosy Be per poi estendere il progetto all’isola madre, Manina Consiglio ha fondato ben 252 scuole, garantendo lo studio gratuito a oltre tredicimila studenti, dalle scuole elementari fino al liceo.
Oltre agli edifici scolastici, tutti realizzati su terreni demaniali affinché restino di proprietà delle istituzioni statali, l’associazione di Manina ha anche aperto una scuola all’interno di un centro di educazione e reinserimento sociale per minori detenuti e ha costruito e reso perfettamente efficienti tre dispensari per l’assistenza sanitaria. Una parte degli aiuti necessari per realizzare questo progetto è arrivata anche da Sassari, dove da alcuni anni i rotariani e gli azuniani sostengono le attività di Manina Consiglio, che li ha già incontrati in altre occasioni.

In quest’ultima circostanza, all’incasso realizzato con l’ingresso del pubblico al concerto-spettacolo si sono aggiunti altri fondi donati dal Rotary Sassari Silki e dalle varie sezioni del Rotaract Sassari, consegnati a Manina nell’aula magna del Liceo Azuni, in via Rolando, nel suo secondo giorno di permanenza in città.

L’ex insegnante ha salutato gli amici di Sassari ed è ripartita in Madagascar con una somma che le permetterà di far studiare tre classi di un liceo per un intero anno scolastico. Nell’anno scolastico in corso, intanto, gli studenti della 3^L e della 3^M del Liceo Musicale Azuni hanno già stabilito un contatto diretto con i loro colleghi di un liceo di Nosy Be. L’auspicio, ora, è quello di sviluppare attraverso la rete un vero e proprio gemellaggio tra i due Istituti.

Anna Maria Fenu

Classe 4^CO Liceo Coreutico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *