Per un voto più cosciente e responsabile

Giovedì 14 febbraio, nell’Aula Magna del nostro istituto, si è tenuto un incontro fra gli alunni maggiorenni degli indirizzi classico, musicale e coreutico e i candidati alla presidenza della Regione Sardegna nelle elezioni del 24 febbraio.
L’incontro, moderato dal giornalista Pier Giorgio Pinna, è stato voluto dagli studenti per porre ai candidati alcuni quesiti relativi alle problematiche scolastiche e giovanili.

È stata un’ottima occasione per documentarsi e riflettere, in vista della prima partecipazione al voto prevista per i numerosi alunni in platea, grazie alla conoscenza diretta dei candidati governatori e al confronto che con loro si è sviluppato. L’organizzazione dell’incontro è stata curata da noi rappresentanti di istituto degli studenti, Leandro Cossu e Lorenzo Branca, e dal nostro collega rappresentante della consulta studentesca, Lorenzo Tecleme, in accordo con il Dirigente Scolastico, professor Roberto Cesaraccio, nell’ottica della promozione dell’etica civica che da sempre contraddistingue il nostro liceo e con il preciso scopo di giungere all’appuntamento con il voto ancora più preparati. L’iniziativa è stata ispirata anche agli obiettivi dell’attività didattico-formativa che si svolge nel nostro istituto, finalizzata a un inserimento responsabile e qualificato degli allievi nella società e nel mondo delle professioni. Nelle aule del Liceo Azuni hanno studiato molti protagonisti della storia repubblicana italiana e dunque l’incontro con i candidati governatori ha voluto confermare quanto il nostro istituto voglia tenere alta la tradizione di promuovere e valorizzare gli ideali civici per la formazione dello studente come cittadino.

All’invito degli studenti, che è stato rivolto a tutti i sette candidati, hanno aderito Vindice Lecis (Sinistra Sarda), Paolo Maninchedda (Partito dei Sardi) e Andrea Murgia (Autodeterminatzione), mentre gli altri hanno comunicato di non poter intervenire per la concomitanza con altri impegni elettorali. Il dibattito, gestito dai rappresentanti degli studenti con la sapiente guida del dottor Pier Giorgio Pinna, si è focalizzato principalmente su tre tematiche: istruzione, università e ricerca; lavoro, tasso di occupazione e emigrazione dei sardi; trasporti e continuità territoriale.
Gli studenti hanno sentito l’esigenza di interrogare gli aspiranti presidenti anche sul tema più caldo del momento, ovvero le manifestazioni di protesta dei pastori sardi sul prezzo del latte.

Il tema, già affrontato in un sit in organizzato nel nostro istituto per solidarietà con gli allevatori, ha acceso ancora di più il dibattito. I moderatori, infatti, hanno dovuto ampliare il tempo assegnato ai candidati per gli interventi, in modo da permettere loro di esprimere il proprio parere e di fare proposte concrete su un tema così complesso e delicato. «È stato un incontro produttivo e dai toni pacati», ha commentato soddisfatto il Dirigente Scolastico Roberto Cesaraccio al termine del dibattito. Il moderatore Pier Giorgio Pinna, nel complimentarsi con tutti e ringraziare gli organizzatori, ha sottolineato come la presenza di soli tre candidati abbia favorito la buona riuscita dell’evento, proprio grazie all’estensione dei tempi disponibili.

Sia il Dirigente Scolastico che i rappresentanti degli studenti, infine, soddisfatti della buona riuscita dell’incontro, hanno ringraziato tutti coloro che hanno collaborato all’organizzazione e auspicato la realizzazione di ulteriori eventi nel nostro liceo.

Testo: Lorenzo Branca  Classe 5^E Liceo Classico

Leandro  Cossu e Lorenzo Tecleme  Classe 5^D Liceo Classico

 

Foto: Beatrice Cossu  Classe 2^A Liceo Classico

Archivio della redazione di Azuni News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *