Grande successo all’Azuni con l’Open Day, l’Open Play e l’Open Classes

Scaduto il periodo riservato alle iscrizioni, i dati che emergono sul numero degli studenti che hanno scelto il Liceo Classico, Musicale e Coreutico D. A. Azuni per i loro studi superiori indicano un notevole successo dell’offerta formativa del nostro istituto.
La “carta d’identità” con la quale l’Azuni si è presentato agli studenti delle terze classi delle scuole medie e ai loro genitori si è arricchita con gli eventi di presentazione dei corsi, della didattica e delle sedi dei tre indirizzi di studio.
Distribuita in tre distinte giornate e affiancata all’intensa attività di orientamento svolta dai docenti presso le scuole medie, la presentazione della scuola ai suoi aspiranti studenti è avvenuta attraverso le tappe dell’Open Day, dell’Open Play e dell’Open Classes.


L’Open Day, come consuetudine, è un appuntamento molto sentito da parte degli studenti azuniani. Quest’anno si è svolto sabato 1 dicembre e i giovani liceali non hanno mancato di offrire tutta la loro collaborazione dal primo pomeriggio fino a tarda sera nella sede centrale di via Rolando, quando il nostro istituto si è presentato al primo appuntamento con i ragazzi delle scuole medie, accompagnati dai loro genitori. Gli aspiranti studenti dell’Azuni hanno potuto visitare lo storico plesso del liceo classico, interagendo nelle varie attività organizzate per loro con gli allievi delle diverse classi e con i docenti.
Gli ospiti si sono immedesimati nell’ambiente scolastico e hanno respirato il clima che troveranno in aula tra alcuni mesi. Il primo approccio con le lingue classiche, il greco e il latino, è avvenuto anche in modo ludico con il laboratorio Diamo i numeri e le lettere, nel quale hanno potuto creare braccialetti con il loro nome e la loro data di nascita utilizzando le lettere dell’alfabeto greco.

Hanno gustato anche qualche assaggio di mitologia con la messa in scena del Mito del minotauro, con tanto di labirinto, e si sono cimentati in appassionanti prove di ragionamento con i laboratori del corso logico-filosofico. L’ormai consolidato appuntamento con la mostra interattiva La magia della matematica, poi, anche quest’anno ha sfatato la convinzione che il liceo classico sia un indirizzo di studi con un’impronta esclusivamente umanistica.


Non è mancato l’appuntamento con la filosofia e la letteratura, grazie ai laboratori Caffè filosofico, Amore e Psiche e L’Inferno, ispirato alla prima cantica della Divina Commedia. Nel corso della serata sono stati presentati anche i numerosi progetti che il Liceo Azuni propone ai suoi alunni durante l’anno scolastico, tra i quali l’Oikos Erasmus+ per un periodo di stage all’estero e i corsi per ottenere le certificazioni in lingua inglese e francese, quest’ultima grazie al fatto che nel nostro istituto ha sede l’Alliance Française.
La serata è stata allietata anche dalle esibizioni degli studenti del Liceo Musicale e Coreutico, che hanno dato poi dato appuntamento a tutti per l’Open Play, in programma nella sede di via de Carolis per sabato 12 gennaio. In quella data l’Azuni ha aperto le proprie porte ai ragazzi interessati ai due indirizzi artistici e ai loro genitori, con una serata che si è trasformata in una vera e propria kermesse di musica e danza facendo registrare, com’era già avvenuto nella sede centrale di via Rolando per l’Open Day, una grandissima partecipazione.

Gli studenti del corso musicale, accompagnati dai loro insegnanti, si sono esibiti in lezioni aperte ed esecuzioni musicali singole, di gruppo e orchestrali, con voci, chitarre, pianoforti, tastiere, arpe, strumenti a fiato, ad arco e percussioni, percorrendo i vari generi dalla musica sinfonica al jazz. Hanno fatto registrare una grande curiosità da parte dei visitatori anche le dimostrazioni di tecnologia musicale offerte con l’utilizzo di sofisticate apparecchiature elettroniche.

Le ballerine del corso coreutico, a loro volta, guidate dalle loro docenti, si sono esibite in balli singoli e di gruppo di danza classica e contemporanea, anche con l’accompagnamento dei colleghi del corso musicale, nell’Auditorium della scuola, nel quale è stato recentemente allestito un palco omologato per gli spettacoli.


Le iniziative di presentazione dell’istituto si sono poi concluse sabato 19 gennaio con l’Open Classes, organizzato sia nella sede centrale di via Rolando che in quella di via de Carolis durante l’orario di lezione. Sono stati oltre centottanta gli aspiranti alunni dell’Azuni che si sono iscritti all’attività, grazie alla quale hanno potuto sedere sui banchi insieme agli studenti e seguire con loro le attività di lezione e di verifica svolte nelle varie discipline. “Non mi è sembrata la scuola inaccessibile per le difficoltà e rigidamente selettiva che mi avevano descritto”, ci ha raccontato una ragazza dopo la sua esperienza all’Open Day, confermando di aver trovato un ambiente molto serio e di alto livello didattico, ma al tempo stesso piacevole e stimolante.

Un ragazzo ha aggiunto: “Ho partecipato a vari Open Day, ma l’atmosfera che si respira qui è ben diversa, ho fatto la scelta giusta!”. I pareri e le impressioni degli alunni delle scuole medie hanno ripagato lo sforzo e l’ottimo lavoro fatti dal Liceo Azuni per presentarsi. Auguriamo dunque ai tanti nuovi azuniani che si sono iscritti alla nostra scuola di provare e condividere le stesse emozioni che stiamo vivendo noi che ci studiamo.

Testo di Lorenzo Branca Classe 5^E Liceo Classico

Foto di Beatrice Cossu Classe 2^A Liceo Classico

Foto di Fabio Foddai Classe 5^L Liceo Musicale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *